Terra Madre Salone del Gusto 2020 prevede una serie di Laboratori dedicati al vino, organizzati presso Eataly Torino.

Sarà possibile partecipare alle quattro serate presso gli spazi di Banca in collegamento streaming con la piattaforma dell’evento.

Di seguito trovate i dettagli dei quattro laboratori vinosi e i contatti per procedere alle prenotazioni.

Tutti i laboratori si attiveranno al raggiungimento di un minimo di 6 iscritti

 

GIOVEDI’ 8 OTTOBRE. LO CHAMPAGNE: UN VIAGGIO TRA I TERROIR

 

 

MONTAGNE DE REIMSVALLÉE DE LA MARNECÔTE DES BLANCSCÔTE DE SEZANNE E CÔTE DES BAR: CINQUE ZONE CLASSICHE DELLA REGIONE DELLE CELEBRI BOLLICINE TRANSALPINE.

Uno spumeggiante viaggio alle radici dello Champagne per comprendere i diversi terroirs che compongono una denominazione affascinate e sfaccettata, forse la più nota al mondo. C’è un unico modo per farlo, degustare i differenti terroirs e scoprirne peculiarità e specificità.

 

In degustazione gli Champagne degli importatori di Club Excellence:

Charles Heidsieck Brut Reserve, distribuito da Philarmonica

Louis Roederer Brut Premier, distribuito da Sagna

Autréau Blanc de Blancs Grand Cru Brut, distribuito da AGB Selezione

Fleury Blanc de Noirs Brut, distribuito da Teatro del Vino

Pierre Gerbais Grains de Célles Rosè Extra brut, distribuito da Les Caves de Pyrene

Pannier Brut Selection, distribuito da Premium Wine Selection

 

L’inizio è previsto per le ore 19:00, si consiglia di accreditarsi almeno 15 minuti prima

Il costo è di € 75.

Per i Soci Slow Food e i soci della Banca del Vino il costo è di € 65

VENERDI’ 9 OTTOBRE. VINI D’ISOLA, VINI DI MARE

 

 

L’ITALIA È FORSE IL PAESE CHE PUÒ VANTARE IL MAGGIOR NUMERO DI ETTARI VITATI CHE SI AFFACCIANO SUL MARE.

Otre a  due isole maggiori, come la Sicilia e la Sardegna, ha anche la fortuna di avere alcuni arcipelaghi minori, di grande fascino paesaggistico e particolarmente ricchi di biodiversità. Il rapporto tra il mare e il vino è il filo conduttore di questo laboratorio, un viaggio in sei assaggi, lungo le coste e gli arcipelaghi, dal nord al sud Italia, dove la viticoltura, spesso eroica, è parte integrate integrante del territorio.

 

Dall’isola Palmària in Liguria il Parmaea 2019 di Possa

Dall’isola di Mazzorbo a Venezia il Venusa 2018 di Venissa

Dal Sulcis il Carignano del Sulcis Superiore Terre Brune 2014 della cantina di Santadi

Dalla Costa Amalfitana il Costa d’Amalfi Per Eva 2017 della Tenuta San Francesco

Dalla Sicilia Vecchio Samperi di Marco De Bartoli e Malvasia Secca di Salina Didyme 2019 di Tasca d’Almerita.

 

L’inizio è previsto per le ore 19:00, si consiglia di accreditarsi almeno 15 minuti prima

Il costo è di € 35.

Per i Soci Slow Food e i soci della Banca del Vino il costo è di € 30

 

DOMENICA 11 OTTOBRE. IN VIAGGIO COL RE: IL RIESLING LUNGO I FIUMI TEDESCHI

 

LA VITICOLTURA TEDESCA È STRETTAMENTE INTERCONNESSA ALLA PRESENZA DEI FIUMI CHE HANNO UNA BENEFICA INFLUENZA SU ALCUNE DELLE DENOMINAZIONI PIÙ CELEBRI E APPREZZATE.

Mosella, Saar, Ruwer, Nahe, e Reno con la denominazione Rheingau e con l’Ahr. Sono sei i corsi d’acqua che compongono un mosaico di prodotti che hanno pochi pari al mondo. Naturalmente il protagonista sarà il Riesling, il re (quasi) indiscusso dei vini tedeschi.

In degustazione i vini degli importatori di Club Excellence:

 

Van Volxem Schiefer Riesling Saar, distribuito da Sarzi Amadè

Louis Guntrum Riesling Trocken, distribuito dal Gruppo Meregalli

Reichsgraf von Kesselstatt Scharzhofberger Spätlese, distribuito da Pellegrini

Emrich Schönleber Halenberg Spätlese, distribuito da Cuzziol

Dr Loosen Ürziger Würzgarten Auslese, distribuito da Vino & Design

Schloss Johannisberg Rotlack Kabinett Feinherb, distribuito da Balan

 

L’inizio è previsto per le ore 19:00, si consiglia di accreditarsi almeno 15 minuti prima

Il costo è di € 40

Per i Soci Slow Food e i soci della Banca del Vino il costo è di € 35

 

LUNEDI’ 12 OTTOBRE. BAROLO 2010: L’ANNATA MEMORABILE

 

IL BAROLO 2010 È FIGLIO DI UNA GRANDE ANNATA, CAPACE DI ESPRIMERE AL MEGLIO IL POTENZIALE DELLE DIVERSE MENZIONI GEOGRAFICHE AGGIUNTIVE.

Questo millesimo sarà ricordato non solo come un’annata di livello eccelso, con vini slanciati e solidi, fini e profondi, ma anche per il clamoroso successo che ha incontrato sui mercati esteri, specie quello americano. A pochi anni di distanza, infatti, le bottiglie di Barolo 2010 sono già una rarità.

Pescando della memoria storica della Banca del Vino vi proponiamo una selezione di sei diverse interpretazioni:

 

Monforte d’Alba il Barolo Sorì Ginestra ’10 di Conterno Fantino

Novello il Barolo Ravera ’10 di Elvio Cogno

Da Barolo il Barolo Cannubi ’10 Francesco Rinaldi e Figli

Castiglione Falletto Barolo Rocche ’10 di Brovia

Serralunga d’Alba il Barolo Prapò ’10 di Schiavenza e il Barolo Riserva ’10 Casa di E. Mirafiore

 

L’inizio è previsto per le ore 19:00, si consiglia di accreditarsi almeno 15 minuti prima

Il costo è di € 75

Per i Soci Slow Food e i soci della Banca del Vino il costo è di € 65

 

Per maggiori info e prenotazioni 

tel. 0172 458418

e-mail. info@bancadelvino.it