Il Piemonte è sicuramente famoso nel modo per i sui grandi vini rossi.

Un’identità ingombrante che proietta la sua ombra sulle varietà a bacca bianca, spesso colpevolmente marginalizzate.

 

bianchi piemontesi

 

 

Stimolati da un articolo apparso su Slow Wine https://www.slowfood.it/slowine/white-pride-ora-lavorare-sullimmagine-dei-vini-bianchi-basta-stupidi-sensi-inferiorita-esterofili/ abbiamo pensato di proporre una piccola ma significativa panoramica sui bianchi piemontesi.

Una vera e propria white parade di sei etichette prodotte con le principali varietà a bacca bianca della regione e declinate in sei diverse annate:

 

Roero Arneis Sernì 2016 Michele Taliano

Dadelio Bianco 2015 Cascina San Lazzaro

Colli Tortonesi Timorasso Derthona 2014 La Colombera

Langhe Nascetta del Comune di Novello Anas-cëtta 2013 Elvio Cogno

Gavi del Comune di Gavi Minaia 2012 Nicola Bergaglio

Erbaluce di Caluso Misobolo 2011 Cieck

 

L’evento avrà inizio alle ore 19:00 presso la Sala degustazione della Banca del Vino.

 

Il costo della serata è di € 15,00

Per i soci Slow Food, FISAR e gli studenti Unisg è di € 10,00

Per i soci Banca del Vino è di € 5,00

I posti sono limitati ed è necessaria la prenotazione

Per maggiori informazioni e per riservare il posto:

tel: 0172 458418

mail: info@bancadelvino.it