Calafata è una cooperativa agricola sociale nata nel 2011 dall’ idea di alcuni ragazzi lucchesi. A oggi conta 27 persone, tra cui risultano anche alcune svantaggiate in corso di reinserimento sociale.

L’azienda fa parte dell’associazione Lucca Biodinamica, composta da 14 aziende di giovani produttori che hanno sposato le pratiche, appunto, della biodinamica grazie all’impulso di Saverio Petrilli di Tenuta di Valgiano (Lu).

La cooperativa ha terreni sparsi su tre colline, nella parte nord di Lucca, tra cui il cru della Majulina, già noto nell’antichità come area molto vocata alla viticoltura. Qui si incontrano vigne vecchie, con un’età media di più di 50 anni, via via abbandonata dai vecchi proprietari e recuperate da Calafata.

Negli anni i suoi vini hanno acquisito un’identità ben definita, risultando un incontro ben amalgamato tra territorio e innovazione, con uno sguardo alla storia e uno alla tradizione.

 

 

Durante la serata, moderata da Fabrizio Gallino collaboratore di Slow Wine, in compagnia di Mauro Montanaro e Daniele Tuccori di Calafata e di Alberto Farinasso, di VelierTriple A, assaggeremo una panoramica delle diverse tipologie di vino prodotte, nello specifico:

Scapigliato 2018

Gronda 2018

Iarsera 2016

Colline Lucchesi Majulina 2016

Colline Lucchesi Majulina 2014

Colline Lucchesi Majulina 2012

La degustazione avrà inizio alle ore 19:00, presso la sala degustazione de La Banca del Vino.

 

Il costo della serata è di € 25.

Per i soci Slow Food, i soci FISAR e gli studenti Unisg il costo è di € 15.

Per i soci de La Banca del Vino il costo è di € 10.

 

I posti sono limitati ed è necessario riservare il posto.

 

Per maggiori info e prenotazioni.

Tel. +39 0172 458418

 

  http://www.calafata.it/

http://www.triplea.it/